CAS – Centri di Accoglienza Straordinaria

È la rete dei centri di accoglienza dedicati ai richiedenti asilo gestita dalle Prefetture. Volta a garantire i servizi di accoglienza materiale (vitto e alloggio) e basilari (assistenza sanitaria).

Fino all’entrata in vigore del nuovo schema di capitolato di bando, erano garantiti anche i servizi di orientamento sul territorio, l’alfabetizzazione, l’assistenza psicologia, la qualifica e riqualifica professionale.

Il ruolo di Fondazione diocesana ComunitàServizi onlus
Fondazione opera all’interno di questo sistema dal 2011, a partire dalla cosiddetta Emergenza Nord Africa (ENA), quale ente gestore per la Prefettura di Savona, insieme alla Cooperativa Progettocittà.
Ha gestito dalle 125 alle 70 persone a seconda dell’andamento delle necessità legate agli sbarchi.
L’accoglienza nei vari territori è rivolta a uomini singoli, famiglie, nuclei monoparentali, donne singole; la tipologia dei posti si è adattata nel tempo alla lettura dei bisogni del territorio. Le accoglienze sono state gestite in un centro collettivo da circa 35 posti e una rete di appartamenti di medie dimensioni.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial